Prime immagini (non ufficiali) dello USS Connecticut dopo la collisione

Dalle immagini satellitari non sarebbero visibili danni. L’ipotesi è che la collisione sia avvenuta sotto la linea di galleggiamento

La US Navy non ha diffuso alcun particolare sulla collisione che ha coinvolto lo USS Connecticut, un sottomarino nucleare da attacco della classe Seawolf. Foto ufficiali, ovviamente, nemmeno a parlarne.

Tuttavia, dove non arriva la marina arrivano i satelliti. Un sito web ha ottenuto, infatti, delle foto satellitari del porto dove è ormeggiato il sottomarino. Si tratta delle prime immagini in assoluto che riprendono l’unità dopo la collisione.

Dalle immagini, va detto, non si vede molto. O meglio, non si vede assolutamente niente!

La parte superiore del battello (falsatorre inclusa), infatti, sembrerebbe integra, e ciò smentirebbe alcune ricostruzioni precedenti. Una delle ipotesi, quindi, è che il danno potrebbe essere sotto la linea di galleggiamento, quindi nella parte inferiore dello scafo.

Va detto che la marina statunitense, anche sugli incidenti, solitamente non è affatto avara di spiegazioni. La reticenza a diffondere dettagli sulla collisione, in questo caso, potrebbe essere dovuta alla missione specifica che lo USS Connecticut stava svolgendo (cosa stava facendo, e soprattutto dove lo stava facendo).

In futuro, probabilmente, emergeranno nuovi dettagli. Al momento, però, siamo ancora nel campo delle ipotesi.

Collegamenti esterni