Classe Dreadnought, i nuovi SSBN della Royal Navy

ALTRO NOME:
TIPOLOGIA: sottomarino nucleare lanciamissili balistici
ANNI DI SERVIZIO: in costruzione
ESEMPLARI COSTRUITI: 0+2
PAESE: Gran Bretagna

Classe Dreadnought
Raffigurazione di un classe Dreadnought in navigazione. Fonte: Wikimedia Commons. Autore: Royal Navy. OGL v1.0

La classe Dreadnought è una serie di quattro sottomarini nucleari lanciamissili balistici (SSBN) in costruzione per la Royal Navy britannica. Il primo esemplare dovrebbe entrare in servizio intorno al 2026-2028.

Queste unità dovranno sostituire i classe Vanguard, attualmente in servizio. Da un punto di vista progettuale, sono stati sviluppati con la collaborazione statunitense. I missili imbarcai, per esempio, saranno i Trident II americani.

Il costo di questi sottomarini si prevede elevato. Molto elevato: circa 7,75 miliardi di sterline per esemplare (prezzi del 2016), grosso modo equivalenti ad 8,75 miliardi di euro.

Descrizione tecnica

Classe Dreadnought

  • Lunghezza: 153,6 metri (504 piedi)
  • Larghezza: ?
  • Pescaggio: ?
  • Dislocamento in emersione: ?
  • Dislocamento in immersione: 17.200 tonnellate
  • Propulsione: 1 reattore nucleare PWR3
  • Velocità: ?
  • Profondità operativa: ?
  • Profondità massima: ?
  • Equipaggio: 132
  • Autonomia: ?
  • Armamento: 12 missili balistici UGM-133A Trident II; 4 tubi lanciasiluri da 533 mm

Esemplari costruiti

Tutti gli esemplari della classe porteranno il nome di navi da battaglia “storiche” della Royal Navy.

HMS Dreadnought

Cantiere: BAE System (Barrow-in-Furness)
Impostazione: 06/10/2016
Varo:
Ingresso in servizio:
Status: in costruzione
Note:

HMS Valiant

Cantiere: BAE System (Barrow-in-Furness)
Impostazione: 09/2019
Varo:
Ingresso in servizio:
Status: in costruzione
Note:

HMS Warspite

Cantiere: BAE System (Barrow-in-Furness)
Impostazione:
Varo:
Ingresso in servizio:
Status: prevista
Note:

HMS King George VI

Cantiere: BAE System (Barrow-in-Furness)
Impostazione:
Varo:
Ingresso in servizio:
Status: prevista
Note:

Collegamenti esterni