Un SSBN statunitense lancia con successo due missili Trident

Il doppio lancio è stato effettuato dallo USS Wyoming (SSBN-742), come test di prontezza dei sistemi d’arma strategici

USS Wyoming SSBN
Lo USS Wyoming (SSBN 742) in navigazione. Questo SSBN ha effettuato il lancio di due SLBM Trident II il 17 settembre 2021. Immagine derivata da Wikimedia Commons. Autore: Kimberly Clifford, US Navy. US Public Domain

Il 17 settembre un SSBN classe Ohio della US Navy, lo USS Wyoming, ha lanciato con successo due missili balistici sublanciati (SLBM) Trident II. Si è trattato di un test chiamato DASO-31. Il lancio è stato effettuato in un poligono navale al largo di Cape Canaveral (Florida).

I DASO (Demonstration And Shakedown Operation) sono un particolare tipo di test che vengono effettuati dalla marina per verificare il livello di prontezza dei loro sistemi strategici imbarcati. In altri termini, si tratta di lanci (programmati con largo anticipo) per verificare se i missili imbarcati Trident II dei loro SSBN funzionano a dovere.

Questi test hanno uno scopo esclusivamente valutativo, e non vengono mai effettuati per “intimorire” altri Paesi o durante periodi di tensioni internazionali. Naturalmente, i missili lanciati sono sempre privi di testata.

I Trident II (recentemente sottoposti ad un programma di aggiornamento) sono sistemi d’arma estremamente affidabili, che possono vantare qualcosa come 184 lanci riusciti. Sono imbarcati, oltre che sugli Ohio statunitensi, anche sui Vanguard britannici.

Collegamenti esterni