Naval Group riparerà il sottomarino nucleare Perle

La parte anteriore del battello sarà tagliata e sostituita con quella del gemello Saphir, radiato nel 2019

Sottomarino nucleare Perle
Il sottomarino nucleare Perle in navigazione. Il 12 giugno 2020 è rimasto danneggiato da un incendio, e le riparazioni saranno eseguita da Naval Group. Fonte: Wikimedia Commons. Autore: Jean-Michel Roche. CC BY-SA 3.0

Il sottomarino nucleare da attacco Perle, della marina francese, verrà riparato da Naval Group. La decisione è stata confermata dal Ministro della Difesa Florence Parly.

I danni provocati dall’incendio del 12 giugno sono stati considerati riparabili. In pratica, Naval Group sostituirà l’intera parte anteriore, che sarà tagliata e rimpiazzata da quella del Saphir, un altro battello della classe Rubis radiato nel 2019 ed ancora in ottime condizioni.

L’operazione costerà, in totale, tra i 120 ed i 140 milioni di euro.

La sostituzione della prua è un’operazione molto complessa, visto che va eseguita alla perfezione: basterebbe una singola saldatura non a regola d’arte per provocare un indebolimento dello scafo pressurizzato, con conseguenze potenzialmente catastrofiche in immersione.

Tuttavia, questa è stata ritenuta la via più praticabile:

  • tecnicamente è fattibile, viste le competenze di Naval Group;
  • inoltre, consente alla Marine Nationale di continuare ad avere un numero di sottomarini nucleari da attacco sufficiente alle sue esigenze.

Il Perle è il sesto ed ultimo esemplare della classe Rubis, mentre il Saphir è il secondo. Tutti i battelli di questa classe saranno sostituiti dai più moderni Suffren entro il 2030.

Collegamenti esterni