Svelata l’esistenza di un secondo sottomarino per i droni Poseidon

Nel 2017 sarebbe iniziata la costruzione di una nuova unità migliorata della classe Khabarovsk, nota come Progetto 09853, capace di trasportare i micidiali droni atomici

Nel gennaio 2021 è stata rivelata l’esistenza di un secondo esemplare in costruzione della classe Khabarovsk (Progetto 09851), presso il cantiere navale Sevmash di Severodvinsk. Questo sottomarino per missioni speciali, capace di trasportare il micidiale drone atomico Poseidon, apparterrebbe ad una versione migliorata, nota come Progetto 09853.

Su questa unità si sa pochissimo: varata nel 2017, i lavori sarebbero a buon punto. La consegna alla marina russa è prevista per il 2027.

Quali sono le differenze rispetto al modello base? Buio completo.

Le dimensioni dovrebbero essere le stesse, mentre le differenze riguarderebbero la componentistica interna. Per quanto riguarda il nome, è stato riferito che si chiama Ulyanovsk. La cosa è abbastanza strana, visto che è in costruzione un battello lanciamissili della classe Yasen che ha esattamente quel nome. Dunque, l’informazione è da prendere con le molle (senza contare che potrebbe anche essere una denominazione provvisoria).

La classe Khabarovsk è costituita da battelli classificati come “porta-droni” (SSDN), e oltre ad essere una novità assoluta in campo navale, sono anche un’esclusiva della Russia. Queste unità, infatti, sono progettate per trasportare il drone atomico Poseidon. Ad oggi, le uniche unità del genere sono il K-329 Belgorod, i due Khabarovsk oltre che il battello sperimentale convenzionale B-90 Sarov.

Collegamenti esterni