Il Losharik potrebbe tornare in servizio nel 2025

Il sottomarino nucleare per missioni speciali

Losharik
Disegno raffigurante il Losharik. Le riparazioni del sottomarino dovrebbero iniziare a breve. Fonte: Wikimedia Commons. Autore: Heribeto Arribas Abato. CC BY-SA 4.0

I lavori di riparazione sul sottomarino nucleare russo per missioni speciali Losharik sarebbero in corso al cantiere Zvezdocka, a Severodvinsk. Il sottomarino rimase danneggiato da un incendio a bordo nel luglio 2019, che provocò la morte di 14 persone.

Le cause dell’incendio non sono mai state del tutto chiarite dalla marina russa (VMF), vista l’estrema segretezza di questo battello. Si ritiene comunque che sia stato causato da un corto circuito provocato da un problema alle batterie.

Nel marzo 2021, il materiale nucleare è stato estratto dal reattore. Si tratta di un’operazione propedeutica alle attività di riparazione vere e proprie, che dovrebbero durare quattro anni.

Secondo le dichiarazioni della VMF, pare che il Losharik sarà anche sottoposto ad alcuni interventi di ammodernamento.

Se non ci saranno imprevisti, il Losharik potrebbe tornare in servizio nel 2025.

Collegamenti esterni